Galleria / Dipinti, Specchiere, Incisioni / Bernhard Keil (Monsù Bernardo), Scena bucolica, XVII sec.

Bernhard Keil1 detto Monsù Bernardo, (Elsinore, 1624 - Roma, 1687) attr.

Scena bucolica
 
Olio su tela, cornice del XIX sec.
 
Dimensioni tela: 182 cm (l); 75 cm (h);
 
1Bernhard Keil è il più celebre pittore antico danese, noto in Italia con lo pseudonimo di Monsù Bernardo; giunge in Olanda diciottenne e lavora nella bottega di Rembrandt ad Amsterdam.
Arriva a Venezia nel 1651, anche se la maggior parte delle sue opere nel territorio della Repubblica furono da lui dipinte a Bergamo (allora città sotto il controllo della Serenissima) dove strinse amicizia con Evaristo Baschenis. Le sue opere più caratteristiche sono prodotte dopo il suo arrivo a Roma nel 1656, con l'incontro con il caravaggismo e la Scuola dei Bambocccianti.
E' stato uno dei più originali pittori di genere e influenza, in maniera massiccia l'arte dei pittori di genere come Salvator Rosa e Giacomo Ceruti, detto Il Pitocchetto con soggetti visionari e popolareschi.
I suoi quadri di soggetto popolaresco non possono essere confrontati con nessuno dei pittori suoi contemporanei, visto le varie influenze ricevute nei viaggi dall'arte olandese, tedesca, veneziana a quella romana.